Il fratello di Emanuela Orlandi rompe il silenzio: “Fedez mi ha chiamato e..”

byRedazione

Pubblicato il

Il fratello di Emanuela Orlandi rompe il silenzio: “Fedez mi ha chiamato e..”

Fedez, dopo le critiche, ha chiamato il fratello di Emanuela Orlandi!

Il fratello di Emanuela Orlandi rompe il silenzio: “Fedez mi ha chiamato e..”

A riportare i dettagli Biccy:

Fedez ieri pomeriggio è finito sulla bocca di tutto per aver fatto del back humor (mal riuscito, diciamolo) sulla sparizione di Emanuela Orlandie sul documentario realizzato da Netflix, Vatican Girl. “Beh, innanzi tutto possiamo dire che non l’hanno mai trovata“, ha detto ridendo giocando sullo spoilerare il finale. Una battuta che ha indignato molti e che lo stesso Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, ha commentato a MOW Mag.

“In tanti anni ho dovuto subire comportamenti in malafede e cattivi ben peggiori di una risata non nata sicuramente con la volontà di offendere, o mancare di rispetto (me lo auguro). Si tratta semplicemente di immaturità, come quando da ragazzini poteva scappare una risata durante un funerale. Sono felice che in una trasmissione così seguita abbia trovato spazio la questione di mia sorella, è importante che al di là della risata se ne sia parlato, e per questo lo ringrazio. Però non posso negare che mi è dispiaciuto sentir ridere alla frase ‘la stanno ancora cercando’, visto che sono quarant’anni che sto facendo questo. Dai, lo perdoniamo”.

Oggi, durante una diretta su Instagram con Gianluigi Nuzzi, Pietro Orlandi ha dichiarato di aver ricevuto una chiamata di Fedez e di esserne rimasto particolarmente colpito.

“Fedez mi ha chiamato e si è scusato di questa cosa. Poteva anche non farlo, ho apprezzato che mi abbia chiamato. Mi ha detto che non voleva essere irrispettoso, ha capito di aver sbagliato. Io in quel momento c’ero rimasto male. In questi anni ho sentito talmente tante cose brutte che questa di Fedez passa così. Lui si è dispiaciuto della cosa e fine. Ieri mi sono arrivate così tante richieste di un commento che ho pensato ‘perché queste richieste non mi sono arrivate quando Ratzinger ha detto che sarebbe disposto al magistrato Capalbio che era disposto a dare i resti di Emanuela. […] Ha dedicato un’ora ad Emanuela, quindi l’ho ringraziato. Lui parla ai giovani”.

TAGS