GF Vip 7, elezioni: ecco come voteranno i concorrenti

byRedazione

Pubblicato il

gf vip 7, elezioni

GF Vip 7, elezioni: ecco come voteranno i concorrenti

Lunedì scorso è iniziato il Grande Fratello Vip 7 (clicca qui per tutte le ultime notizie e retroscena). Oggi, giovedì 22 settembre, andrà in onda su Canale 5 la seconda puntata del reality condotto da Alfonso Signorini. Nella puntata odierna entreranno i restanti vip che mancano all’appello: tra questi Giovanni Ciacci, che molto probabilmente avrà un confronto con Pamela Prati sul caso Mark Caltagirone.

Nelle ultime settimane un quesito che si sono posti i telespettatori del programma è: come voteranno i vipponi che decideranno di recarsi alle urne? Sarà prevista una quarantena? Andiamo a scoprire tutti i dettagli!

GF Vip 7, elezioni: ecco come voteranno i concorrenti

A svelare tutti i dettagli sulle elezioni è stato Tv Blog in anteprima: pare siano stati individuati due percorsi distinti.

“Il primo, relativo ai residenti fuori Roma, consisterebbe nel ritorno nella propria città per recarsi ai seggi con tempestivo ritorno nella Capitale e ingresso in un albergo per effettuare quattro giorni di quarantena precauzionale, con annesso collegamento live dall’hotel durante la puntata di lunedì e reingresso nella giornata di giovedì.

Il secondo, rivolto ai residenti a Roma, prevedrebbe l’uscita degli inquilini dalla Casa domenica mattina prestissimo – così da incrociare pochissima gente – muniti di mascherine e guanti, per rientrare a Cinecittà nell’immediato.

Le procedure di voto verranno effettuate senza la pubblicizzazione dell’evento. Pertanto, non dovrebbero esserci riflettori puntati su uno scenario oggettivamente curioso ed inedito, forse anche per non evidenziare l’eventuale grado di astensione dei ‘vipponi’”.

Scartata l’ipotesi del voto a domicilio, permesso alle persone affette da infermità che ne rendano impossibile il reale allontanamento dall’abitazione, l’unica soluzione resta quella dell’uscita eccezionale dall’appartamento di Cinecittà. Una procedura un tempo vietatissima, ma che nel tempo è andata incontro a innumerevoli deroghe. La più recente, appena dodici mesi fa, riguardò Aldo Montano, che il 23 settembre 2021 poté presenziare al ricevimento degli atleti olimpionici al Quirinale”.

TAGS